387 Views

21 Aprile 2023
TURISMO: AGRITURISMI, ANCHE PONTE 25 APRILE E 1 MAGGIO VERSO TUTTO ESAURITO

Inizio di stagione incoraggiante per gli agriturismi ed aspettative molto alte per gli operatori sel settore. Dopo il tutto esaurito per Pasqua e Pasquetta anche il lungo ponte di primavera ed il 1 maggio conferma il positivo trend di turisti negli agriturismi regionali. Secondo Coldiretti Toscana e Terranostra, l’associazione che raduna gli agriturismi, più di un toscano su quattro (26%) ha scelto di fare il ponte anche prendendo un giorno di ferie in occasione della Festa della Liberazione per riposare a casa o in compagnia di amici e parenti, distrarsi con gite fuori porta di una giornata o approfittando per una breve vacanza. Il monitoraggio di Coldiretti e Terranostra ha evidenziato che quasi la totalità dei posti letto disponibili nelle struttura agrituristiche sono quasi completo con percentuali che variano tra il 90% ed il sold out. Molto bene la ristorazione con la cucina tradizionale dei cuochi contadini a trainare tutto l’indotto turistico e le filiere agricole. Il mese di aprile segna l’avvio della stagione per gli agriturismi: lo scorso anno gli arrivi, tra italiani e stranieri, sono stati circa 100 mila per oltre 300 mila presenze, miglior dato di sempre.

A far scegliere uno degli agriturismi del territorio – sottolineano Coldiretti Toscana e Terranostra – è la spinta verso un turismo tutto regionale di prossimità, “sostenibile” in termini di costi, distanze e rispetto del proprio benessere. Un trend che ha portato le strutture – precisano Coldiretti Toscana e Terranostra - ad incrementare anche l’offerta di attività con servizi innovativi per sportivi, nostalgici, curiosi e ambientalisti, oltre ad attività culturali come la visita di percorsi naturalistici o wellness. I buoni risultati dei ponti di primavera – concludono Coldiretti Toscana e Terranostra - rappresentano un segnale importante per la stagione turistica estiva quasi alle porte che dopo anni di restrizione segna il pieno ritorno alla normalità, seppur con le preoccupazioni legate al conflitto in Ucraina e alle difficoltà economiche.

Con 5.400 strutture agrituristiche la Toscana è la regina del turismo rurale nel Bel Paese intercettando da sola un turista su cinque che arriva in Italia e con la più alta presenza di imprese femminile alla guida aziendale; 4.831 le strutture che offrono alloggio per oltre 85 mila posti letto, 1.880 ristorazione, 1.679 degustazione, 165 campeggio, 758 altre attività.

Quando acquisti un prodotto alimentare leggi l’etichetta?

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi