23 Aprile 2022
25 APRILE: COLDIRETTI TOSCANA, INCOGNITA MALTEMPO NON FERMA DESIDERIO SCAMPAGNATE 6 TOSCANI SU 10

L’incognita maltempo e piogge non ferma il desiderio di 6 toscani su dieci di trascorrere la festa del 25 aprile fuori casa tra chi approfitterà per andare al mare, chi cercherà il relax in campagna, chi visiterà musei e mostre, chi incontrerà parenti e amici e chi approfitterà del lungo ponte per fare una vera e propria vacanza. E’ quanto emerge da un’indagine Coldiretti/Ixe’ in vista della Festa della Liberazione che segna il ritorno dopo due anni di festività primaverili rese difficili dall’emergenza sanitaria.

Archiviata una Pasqua e Pasquetta da tutto esaurito, e migliori delle aspettative della vigilia, gli occhi sono tutti puntati sul ponte del 25 aprile dopo che il solo settore degli agriturismi di cui la Toscana è regina nazionale con il maggior numero di strutture e posti letto, aveva registrato un ammanco nel solo mese di aprile di quasi 40 milioni di euro tra il 2020 ed il 2021 compensato solo in minima parte dal turismo di prossimità.

Tra le destinazioni preferite le città d’arte, il mare, la montagna e la campagna con la primavera che rappresenta la stagione preferita dagli amanti della natura con il clima mite, le piante fiorite, il passaggio degli uccelli migratori, ma anche le attività agricole con i lavori di preparazione dei terreni e di semina.

Dopo le limitazioni legate alla pandemia, si registra peraltro anche a tavola – conclude  Coldiretti Toscana - il ritorno della convivialità con la voglia di stare insieme a parenti e amici nelle case, al ristorante, nei picnic all’aria aperta o in agriturismo. Se la cucina a chilometri zero resta la qualità più apprezzata, a far scegliere uno degli oltre 5 mila agriturismo toscani – conclude Coldiretti regionale – è anche la spinta verso un turismo di prossimità, con la riscoperta dei piccoli borghi e dei centri minori nelle campagne che ha portato le strutture ad incrementare anche l’offerta di attività con servizi innovativi per sportivi, nostalgici, curiosi e ambientalisti, oltre ad attività culturali come la visita di percorsi archeologici o naturalistici o wellness.

Per risparmiare acqua quali di questi accorgimenti metti in pratica?

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi