7 Marzo 2008
Dopo Lucca anche Firenze si è messa in moto per Rigener@

Dopo Lucca anche Firenze si è messa in moto per Rigenera: progetto di formazione organizzato da Coldiretti che, in Toscana, complessivamente, riuscirà a coinvolgere 1.600 imprese per un totale di  600 ore di lezione, suddivise in una sessantina di incontri territoriali. 
La globalizzazione dei mercati e dei consumi, la multifunzionalità dell’agricoltura, il supporto informatico come strumento di sviluppo dell’impresa, l’accesso al credito, il marketing sono alcune delle tematiche affrontate in aula: argomenti utili per le aziende che intendono aggredire il mercato in modo redditizio e competitivo. Rigener@ rappresenta anche un’occasione preziosa di confronto con le imprese, in cui mettere a fuoco servizi e bisogni che attendono risposta. 
“E’ evidente – ha detto il direttore di Coldiretti Toscana Prisco Lucio Sorbo – che i cambiamenti di scenario, sempre più veloci e repentini, ci obbligano a dare risposte sempre più rapide ed efficaci alle imprese e, nello stesso tempo, obbligano le imprese ad essere competitive e a imparare ad utilizzare per fare reddito le conquiste normative a loro disposizione”. Sono, di fatto, le due mission che si propone di raggiungere Riner@ – Più qualità in agricoltura, più forza al territorio”, quel territorio “che – ha aggiunto Sorbo - è il nostro serbatoio di ricchezza e di sviluppo e che Coldiretti, da sempre, è preoccupata di difendere e valorizzare”. Gli imprenditori che hanno dimostrato grande interesse per il progetto formativo sono la prova tangibile della “fame” di conoscenza esistente tra gli operatori di un settore che punta ad essere sempre più aggiornato e competitivo.

Quale di questi accorgimenti hai messo in pratica per far fronte ai rincari dei prodotti alimentari?

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi