18 Gennaio 2022
FISCO: COLDIRETTI, ASSICURAZIONI AGEVOLATE, ESENZIONE IRPEF E COMPENSAZIONE IVA IN ZOOTECNIA TRA MISURE A SOSTEGNO 50 MILA IMPRESE TOSCANE

Assicurazioni agevolate, conferma dell’esenzione Irpef sui redditi agrari e domenicali nonché delle percentuali di compensazione Iva nel settore zootecnico (bovini e suini). Sono alcune delle misure per il settore agricolo proposte e sostenute da Coldiretti sin dalla fase di confronto preparatoria della manovra inserite nella manovra finanziaria del Governo Draghi. “Sono numerose e di significativo impatto le misure in manovra che interessano in Toscana circa 50 mila imprese agricole. – spiega Fabrizio Filippi, Presidente Coldiretti Toscana. - Le disposizioni approvate con la nuova legge di bilancio sono la dimostrazione concreta dell’importante lavoro che Coldiretti ha fatto nei confronti di Governo e Parlamento per assicurare a settori chiave dell’agricoltura e dell’agroalimentare gli adeguati sostegni, gli strumenti e le attenzioni di cui ha bisogno per continuare ad essere motore dell’economia e dell’occupazione della nostra regione e del nostro paese”.

Particolarmente rilevante, spiega Coldiretti, la conferma anche per il 2022 della esenzione totale ai fini Irpef dei redditi domenicali ed agrari a favore degli imprenditori agricoli iscritti nella gestione previdenziale agricola, la decontribuzione biennale a favore degli imprenditori under 40 che si iscrivono per la prima volta nel 2022 nella gestione previdenziale agricola, la proroga triennale del bonus verde e la conferma della maggiorazione delle percentuali di compensazione Iva applicabili alle cessioni di animali vivi della specie bovina e suina.

Sono inoltre state approvate, nel corso dell’esame parlamentare, una sedie di disposizioni che assegnano alle imprese agricole strumenti normativi estremamente efficaci in funzione del rilancio della produttività. Di particolare rilevanza la disposizione relativa alla cosiddetta salvaguardia della previdenza, cioè del mantenimento della qualifica imprenditoriale agricola in caso di eventi eccezionali che impediscono l’ordinario svolgimento dell’attività, la norma finalizzata a semplificare il reimpianto di specie vegetali nei territori danneggiati dalla batteriosi da xylella e i nuovi strumenti per le imprese che subiscono danni da calamità naturali con l’assegnazione delle risorse ad un fondo di mutualizzazione per ampliare il ventaglio di strumenti di gestione del rischio a disposizione delle imprese agricole (50 milioni nel 2022).

Fonto WEB

Quale è la tua principale preoccupazione in questo momento?

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi