6 Marzo 2008
La caccia? Da limite deve diventare opportunità.

La caccia? Da limite deve diventare opportunità. Lo ha detto Fabrizio Filippi, presidente di Coldiretti Pisa e responsabile del gruppo attività faunistica dell’organizzazione regionale, intervenendo al seminario “La gestione faunistico venatoria in Toscana”, organizzato da regione Toscana e CirSeMaf, che si è tenuto qualche giorno fa a Tavarnelle Val di Pesa. All’incontro, che fa parte di una serie di appuntamenti volti a fare il punto sulla situazione e a mettere a fuoco obiettivi condivisi tra tutte le componenti interessate, Filippi ha ribadito la posizione di Coldiretti Toscana. “E’ ora di smettere di concepire  la caccia come un problema: l’attività venatoria può diventare una risorsa per l’impresa agricola. Nella nostra regione, che vanta un olio e un vino di qualità, occorre iniziare a parlare anche di selvaggina di qualità. Per arrivarci, non può essere il risarcimento del danno (che sempre meno compensa le reali perdite aziendali) lo strumento per controllare la situazione. La soluzione sta in una gestione complessiva del territorio e soprattutto in un controllo della fauna selvatica più attenti, complessivo e puntuale. Coldiretti chiede tale gestione sia attuata con il coinvolgimento delle imprese agricole”.

Quale di questi accorgimenti hai messo in pratica per far fronte ai rincari dei prodotti alimentari?

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi