591 Views

19 Maggio 2023
MUGELLO: TRA LE IMPRESE DANNEGGIATE, AZIENDE ISOLATE E COLLINE FRANATE. LE FOTO

Mugello ferito dal maltempo. Prosegue la lenta ricognizione dei danni alle aziende agricole da parte di Coldiretti Firenze resa ancora più difficile dall’interruzione della viabilità e dal rischio di nuovi cedimenti delle strade di collegamento. Il maltempo, che in poche ore ha scaricato tra Marradi, Firenzuola e Palazzuolo sul Senio oltre 150 mm di pioggia, ha innescato decine di “slavine” di fango che hanno “staccato”, come se fossero state tagliate a fette, interi pezzi di terreni coltivati, colline, pascoli e boschi e castagneti da frutto. Solo un miracolo ha evitato che le frane travolgessero abitazioni, magazzini e stalle. A fornire un nuovo aggiornamento è Coldiretti Firenze in seguito al sopralluogo del Presidente di Coldiretti Firenze, Roberto Nocentini ed il Direttore regionale, Angelo Corsetti nelle zone interessate dall’emergenza e all’incontro con i sindaci di Marradi, Tommaso Triberti e di Firenzuola, Giampaolo Buti. Non è stato invece possibile raggiungere Palazzuolo sul Senio per incontrare il primo cittadino. “Le numerose frane e smottamenti causati dalle eccezionali piogge rendono impossibile accedere alle aziende agricole, ai terreni seminati e ai pascoli. – spiega Roberto Nocentini, Presidente Coldiretti Firenze - La preoccupazione maggiore è per i tempi di ripristino della viabilità che è, in molti tratti, compromessa. La situazione è molto complicata e pericolosa. E’ difficile anche riuscire ad avere una stima dei danni perché alcune zone sono diventate irraggiungibili. Strade e passi sono franati, intere porzioni di colline si sono staccate”.

Se pur danneggiate, le imprese agricole sono in prima linea, sin dai primi momenti dell’evento calamitoso, per aiutare la comunità con trattori e mezzi. Una disponibilità ribadita da Coldiretti Toscana al Governatore Eugenio Giani, incontrato durante il sopralluogo in Mugello, all’assessora all’agroalimentare, Stefania Saccardi e al Sindaco della Città Metropolitana di Firenze, Dario Nardella. Nel frattempo è stato firmato lo stato di emergenza regionale per il maltempo. “E’ un primo passo. – conclude il Presidente di Coldiretti Firenze, Roberto Nocentini – Serviranno tante risorse e tempo per tornare alla normalità”.

Per quale motivo produci sprechi alimentari?

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi