261 Views

14 Dicembre 2022
NATALE: BOLLETTE, MUTUI, RATE, TASSE E SPESE DI NATALE SI MANGIANO TREDICESIMA DI 2,2 MILIONI DI LAVORATORI E PENSIONATI

Bollette, mutui, rate, tasse si mangeranno un terzo della tredicesima dei toscani. Un altro terzo sarà destinato alle spese di Natale come regali, pranzi e cenoni in famiglia. E’ quanto emerge da una indagine Coldiretti Toscana/Ixè secondo cui più di un toscano su tre (36%) quest’anno dovrà destinare la tredicesima per la maggior parte al pagamento di bollette, mutui, rate e tasse come l’Imu in scadenza. Percentuale quasi analoga (35%) la userà per le spese di Natale.

L‘appuntamento con la tredicesima – spiega Coldiretti Toscana - aiuta gli oltre 2,2 milioni di toscani, di cui 1.138 mila pensionati, ad affrontare i forti rincari determinati dai costi energetici ma coincide anche con il saldo dell’Imu che rappresenta una componente importante del peso fiscale di fine anno. Da segnalare peraltro – continua Coldiretti Toscana – che quest’anno appena il 25% può destinarla al risparmio di fronte alle incertezze sul futuro mentre il restante 4% ha altri programmi.

Complessivamente la spesa dei toscani per i regali di Natale sarà quest’anno di 177 euro a testa, in calo del 7% rispetto allo scorso anno per una totale complessiva di 300 milioni di euro, a causa principalmente della crisi economica, con l’aumento dell’inflazione e i rincari in bolletta: il 42% conterranno il budget sotto la soglia dei 100 euro, mentre il 30% arriverà fino a 200 euro – sostiene Coldiretti Toscana – e un altro 15% si spingerà a 300 euro. Ma c’è anche un 8% che spenderà tra 300 e 500 euro, un 2% che arriverà a 1000 e una ristrettissima minoranza dell’1% che supererà i 2000 euro. Gli altri non hanno ancora deciso quanto spendere.

Tra i regali più gettonati, libri, vestiti e scarpe, soldi, prodotti di bellezza e soprattutto l’enogastronomia anche per l’affermarsi di uno stile di vita attento alla riscoperta della tradizione a tavola, che si esprime con la preparazione fai da te di ricette personali per serate speciali o con omaggi per gli amici che ricordano i sapori e i profumi della tradizione. Regali enogastronomici che, se acquistati direttamente dai produttori agricoli e ai mercati di Campagna Amica presenti in tutte le città toscane, garantiscono qualità e convenienza grazie al taglio di tutte le intermediazioni che fanno lievitare il costo anche di dieci volte dal campo alla tavola. Per andare incontro alle famiglie toscane strette tra bollette e rate nei mercati degli agricoltori sarà possibile acquistare insieme ai prodotti del Made in Tuscany cesti e confezioni già pronte o da comporre su misura sulla base del budget a disposizione e dei gusti del fortunato destinatario. Per conoscere il mercato contadino più vicino consulta il sito www.campagnamica.it

Quali buone pratiche hai messo in atto nella tuo quotidianità per ridurre l’uso della plastica?

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi