106 Views

16 Dicembre 2022
NATALE: SHOPPING A FILIERA CORTA AI MERCATI AGRICOLTORI, LA SPESA PER LA TAVOLA, REGALI A KM ZERO CONTRO I RINCARI E LE RICETTE CONTADINE PER LE FESTIVITA’

Lo shopping agroalimentare, la spesa per i menu dei pranzi e cenoni ed i cesti natalizi a km zero contro i rincari da comporre sulla base del budget a disposizione e dei gusti dei destinatari in occasione del sabato speciale dei mercati di Campagna Amica in Toscana. L’appuntamento è per domani, sabato 17 dicembre (dalle ore 9.00) nei mercati degli agricoltori promossi da Coldiretti dove sono in programma iniziative ad hoc con le specialità da mettere sotto l’albero o per preparare piatti esclusivi insieme agli agrichef per l’appuntamento conviviale più importante dell’anno o ancora confezionare i cesti natalizi selezionando personalmente le specialità agricole ed agroalimentare dalle aziende agricole.

Tra le iniziative da segnalare a Grosseto, al mercato di via Roccastrada (dalle 9.00 fino alle 15.00), con lo street food contadino, le ricette natalizie della tradizione maremmana, il laboratorio del formaggio per i bambini e l’albero di Natale con i prodotti della terra e degli animali e a Camaiore, in Versilia, nella nuova piazza Largo Giuseppe e Assunta Marchetti (dalle 8.00 alle 13.00) meglio conosciuta come “zona Colosseo” con le degustazioni di piatti natalizi e dolci a cura degli agriturismi.

I cadeaux enogastronomici sono tra i regali più gettonati insieme a libri, vestiti e scarpe, soldi, prodotti di bellezza, anche per l’affermarsi di uno stile di vita attento alla riscoperta della tradizione a tavola, che si esprime con la preparazione fai da te di ricette personali per serate speciali o con omaggi per gli amici che ricordano i sapori e i profumi della tradizione. Regali enogastronomici che, se acquistati direttamente dai produttori agricoli e ai mercati di Campagna Amica presenti in tutte le città toscane, garantiscono qualità e convenienza grazie al taglio di tutte le intermediazioni che fanno lievitare il costo anche di dieci volte dal campo alla tavola.

Complessivamente la spesa dei toscani per i regali di Natale sarà quest’anno di 177 euro a testa, in calo del 7% rispetto allo scorso anno per una totale complessiva di 300 milioni di euro, a causa principalmente della crisi economica, con l’aumento dell’inflazione e i rincari in bolletta: il 42% conterranno il budget sotto la soglia dei 100 euro, mentre il 30% arriverà fino a 200 euro – sostiene Coldiretti Toscana – e un altro 15% si spingerà a 300 euro. Ma c’è anche un 8% che spenderà tra 300 e 500 euro, un 2% che arriverà a 1000 e una ristrettissima minoranza dell’1% che supererà i 2000 euro. Gli altri non hanno ancora deciso quanto spendere.

Per conoscere il mercato contadino più vicino consulta il sito www.campagnamica.it

Quale tipo di pizza preferisci?

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi