272 Views

3 Maggio 2024
PISCINE: SEMAFORO VERDE DA 2 E 3 COMMISSIONE A PROPOSTA SVUOTAMENTO PISCINE OGNI TRE ANNI

Svuotamento delle piscine ogni tre anni: un altro decisivo passo in avanti verso una gestione più sostenibile, ecologica ed economica della risorsa acqua nel settore turistico ricettivo. C’è il parere positivo della seconda commissione (Sviluppo Economico - Rurale - Agricoltura - Agriturismo - Artigianato – Commercio) e della terza commissione (Tutela della salute - Politiche sociali e del terzo settore - Edilizia ospedaliera - Politiche per la casa - Sanità animale e veterinaria - Attività di prevenzione - Emigrazione e immigrazione – Sport) permanente della Regione Toscana  alla proposta di modifica di legge della giunta regionale presentata della vice presidente, Stefania Saccardi.

La seconda commissione presiedute da Ilaria Bugetti e la terza commissione di Enrico Sostegni hanno accolto l’appello della presidente regionale di Coldiretti Toscana, Letizia Cesani che negli scorsi giorni aveva chiesto in una lettera di velocizzare l’iter di discussione e di approvazione della proposta di modifica che è ora può arrivare in consiglio regionale per l’ultimo definitivo passaggio. La proposta è infatti molto attesa da migliaia di agriturismi in Toscana che oggi sono costretti a svuotare le piscine ogni anno indifferentemente dalla qualità dell’acqua.

Per Coldiretti Toscana, che insieme alla vice presidente Saccardi e alle altre associazioni di categoria ha lavorato alla proposta, si tratta di una “scelta di buonsenso che evita lo spreco di una risorsa preziosissima, abbatterà i costi, semplificherà la gestione e libererà le aziende agricole da una normativa che non fa distinzione alcuna tra grandi e piccoli impianti e dal loro effettivo utilizzo”.

“Le due commissioni hanno bene compreso l’importanza di questo provvedimento che andrà a beneficio delle aziende e dell’ambiente. La normativa oggi vigente ci obbliga a svuotare le piscine nonostante le caratteristiche dell’acqua rispettino i parametri chimico fisici e microbiologici previsti dalla normativa. Non è solo uno spreco di risorsa fondamentale, ma anche economico per le aziende e per la collettività. L’obbligo di analisi per monitorare l’igiene e la sicurezza dell’acqua determinerà il parametro per cui le piscine dovranno essere svuotate se necessario anche prima dei tre anni, qualora venissero meno i requisiti previsti dalla normativa. Ringraziamo i presidenti delle commissioni Bugetti e Sostegni e tutti i consiglieri per la celerità con cui hanno portato in commissione ed approvato la proposta di modifica”.

Coldiretti Toscana e Terranostra Toscana hanno stimato un abbattimento dei costi di gestione delle piscine derivanti dallo svuotamento e dallo smaltimento tra i mille ed i cinque mila euro nell’arco dei tre anni.

Quali buone pratiche hai messo in atto nella tuo quotidianità per ridurre l’uso della plastica?

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi