102 Views

6 Giugno 2008
PROGRAMMA ATTUATIVO DEL FONDO PER LE AREE SOTTOUTILIZZATE

Alla presentazione del programma attuativo del Fondo Aree Sottoutilizzate (FAS) e del quadro nazionale di sostegno 2007-2013 al tavolo generale di concertazione, che si è tenuto il 28 maggio 2008 presso la  Presidenza della Giunta, Coldiretti Toscana ha presentato le sue osservazioni che puntano a valorizzare il ruolo dell’azienda agricola e agrituristica quale strumento di presidio attivo del territorio, anche in funzione di quella multifunzionalità che esse rappresentano e sanno declinare,   della ricerca e della formazione. In merito alle schede dei Progetti Integrati Regionali contenuti nel programma, Coldiretti Toscana ha avanzato le seguenti richieste.
 
PIR 1.1 Lo spazio regionale della ricerca e dell’innovazione
La ricerca deve essere finalizzata ai reali bisogni delle imprese e integrata con quella fatta dalle aziende., a cui occorre destinare una fetta di risorse più consistente. Fondamentale sarebbe la creazione di una filiera della ricerca (specie quella applicata) per garantire il trasferimento delle conoscenze agli operatori economici; apportare benefici e sviluppo al sistema delle PMI della Regione; monitorare i risultati ottenuti.
 
PIR 1. .4 – Innovazione e sostenibilità offerta turistica e commerciale
Nella strutturazione di reti tematiche e territoriali per qualificare e valorizzare il sistema turistico-commerciale e, dunque,  renderlo più competitivo, devono essere inseriti gli agriturismi e tutte le aziende agricole con attività di vendita diretta.  In merito alla filiera corta, invece, si richiede di dare impulso alla strutturazione di sistemi organizzati, basati sui mercati degli agricoltori (locali), i farmer’s market,  gestiti dai produttori stessi,  integrati con i sistemi distributivi locali, come previsto e definito dal DM MIPAF 20/11/2007.
Nell’ambito della qualificazione dei servizi turistici locali aggregati e della certificazione dei servizi turistici e commerciali, infine, non possono essere esclusi  gli agriturismi che rappresentano una componente importante e qualificante dell’offerta turistica regionale.
 
PIR 2.1 – Qualità della formazione: a partire dall’infanzia lungo l’arco della vita
La proposta avanzata da Coldiretti Toscana  è  di inserire nel Programma lo sviluppo di progetti sperimentali (progetti pilota) di agriasili/agrinidi attivati presso le  imprese agricole  che, in altre realtà, hanno dato eccellenti risultati e hanno consentito un risparmio per la Pubblica Amministrazione. 
 
PIR 3.4 – Governo unitario e integrato delle risorse idriche e per il diritto all’acqua
Sfruttando la multifunzionalità dell’agricoltura per ridurre i costi delle opere di manutenzione, Coldiretti ha proposto di prevedere nel Programma di Azione forme per favorire ed incentivare l’affidamento dei lavori  alle aziende agricole.
 
PIR 4.2 – La società dell’informazione per lo sviluppo, i diritti, l’e-government
Coldiretti Toscana ha sollecitato lo sviluppo e l’implementazione del sistema informatizzato di ARTEA che, con integrazioni sussidiarie orizzontali, permetta la completa gestione informatizzata delle istanze e dei rapporti tra PA ed imprese agricole in una logica di efficienza, trasparenza e vera semplificazione.

Quali buone pratiche hai messo in atto nella tuo quotidianità per ridurre l’uso della plastica?

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi