19 Luglio 2022
SICCITA’: SOS PER 13MILA STALLE, CON CALDO AFRICANO GIU’ PRODUZIONE LATTE ED ACCRESCIMENTO ANIMALI

Giù la produzione di latte e uova e l’accrescimento degli animali. Siccità e caldo record aggravano la crisi delle 13 mila stalle toscane già duramente colpite dall’aumento di materie prime ed energetiche con un aumento dei costi correnti del 57% secondo il Crea. A dirlo è Coldiretti Toscana in relazione agli effetti della fase di caldo che sta caratterizzando l’estate con temperature record e ondate di calore prolungate. “Il caldo asfissiante di queste settimane fiacca gli animali nelle stalle dove si registra una riduzione della produzione del latte del 20%, delle uova intorno al 10% e così delle fasi di accrescimento dei capi rispetto ai periodi normali. – spiega Fabrizio Filippi, Presidente Coldiretti Toscana – Al calo delle produzioni si aggiunge l’aumento dei costi nelle stalle per i maggiori consumi di acqua ed energia che gli allevatori devono sostenere per aiutare gli animali a resistere all’assedio del caldo ma anche dei costi dei foraggi che in molto zone della Toscana sono stati scarsi ed inferiori rispetto alle attese”.

Nelle stalle toscane sono scattate ormai da settimane le contromisure anti afa dove gli abbeveratoi lavorano a pieno ritmo perché ogni singolo animale è arrivato a bere con le alte temperature di questi giorni fino a 140 litri di acqua al giorno contro i 70 dei periodi meno caldi. In funzione anche ventilatori e doccette refrigeranti per sopportare meglio la calura e i pasti vengono dati un po’ per volta per aiutare gli animali a nutrirsi al meglio senza appesantirsi. “La crescita media di un capo si è ridotta di un 20%-30% a seconda dell’età. – spiega Paolo Giorgi, Presidente Agroozootecnica Toscana – Nonostante ventilatori e nebulizzatori per aiutare le mucche a sopportare il caldo, gli animali soffrono molto e sono affaticati. Sono stressati, riposano male e mangiano di meno: questo determina la ragione per cui l’accrescimento è più lento ed è diminuito”.

In forte difficoltà è tutta l’agricoltura toscana con una riduzione stimata della 30% della produzione agricola tra minori rese e mancati raccolti. Dall’olivicoltura  alla cerealicoltura con il 30% in meno delle rese alla frutticoltura dove iniziano a moltiplicarsi i segnali di cascola e di “scottatura” dei frutti con perdita stimate tra il 20% ed il 50%. In aiuto degli agricoltori la Regione Toscana ha accolto la richiesta di Coldiretti di assegnazione del carburante supplementare ad aliquota ridotta di accisa per l’irrigazione di soccorso utilizzata dalle aziende agricole per far fronte all’emergenza siccità. Si tratta – spiega Coldiretti Toscana - di una risposta tempestiva e concreta che va ad alleggerire ulteriori costi del gasolio che le aziende agricole stanno sostenendo per salvare i raccolti.

In questo scenario critico, Coldiretti Toscana torna a ribadire la necessità di realizzare una rete di piccoli invasi diffusi sul territorio, senza uso di cemento e in equilibrio con i territori, per conservare l’acqua e distribuirla quando serve, ma urge – ricorda la principale organizzazione degli agricoltori regionale - anche il completamento e il recupero di strutture già presenti, progettualità già avviata e da avviarsi, in uno quadro generale sempre più complicato dove i lunghi periodi di siccità e l’assenza di piogge saranno sempre più frequenti. In questo senso Coldiretti Toscana ha particolarmente apprezzato la praticità di realizzare quanto prima una serie di invasi da fare subito del Governatore, Eugenio Giani in occasione del tavolo sull’emergenza idrica che si è tenuto la scorsa settimana così come la volontà di semplificare la burocrazia con una legge speciale.

 

La domenica pranzi insieme ai nonni?

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi